Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP

www.foodpackautomation.it
Leuze IT

Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia

Impegnati per i più alti standard

Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia

"Intatto dall'era glaciale" non è uno slogan di marketing, ma un vero pezzo dell'era glaciale nel presente: allora, enormi quantità di acqua di fusione si infiltravano nella roccia del Giura Svevo. A causa di uno spostamento di terre rare, questo serbatoio è stato isolato dal mondo esterno ad una profondità di circa 400 metri. Da allora, strati spessi e impermeabili di roccia lo hanno protetto dalle infiltrazioni di acqua piovana e da tutte le influenze ambientali del nostro tempo. EiszeitQuell ha quindi una purezza e una qualità originali - proprio come l'acqua di oltre 10.000 anni fa. È equilibrato in minerali, povero di sodio e cloruro di sodio. Il deposito di acqua minerale è stato scoperto negli anni '70 durante una perforazione profonda alle porte di Romina Mineralbrunnen a Reutlingen-Rommelsbach, nel sud della Germania. "Quest'acqua ha una qualità eccezionale ed è un vero regalo della natura", dice Stefan Lederle, responsabile della manutenzione di Romina Mineralbrunnen, apprezzando la "sua" acqua: "Questa qualità unica dell'acqua è un incentivo e un obbligo per noi di accettare solo i più alti standard nell'intero processo di imbottigliamento". Inoltre, Romina Mineralbrunnen si sottopone regolarmente a controlli di qualità interni ed esterni che vanno ben oltre quanto richiesto dalla legge. Per esempio, l'azienda è stata certificata secondo l'International Featured Standard (IFS) Food e ha superato il test nella categoria più alta "Higher Level". I criteri per la categoria "Higher Level" sono considerati lo standard più severo nell'industria alimentare.

Rinnovo ed espansione del sistema di vetro e pallettizzazione
EiszeitQuell è disponibile nelle varietà naturale, delicatamente frizzante e frizzante, in bottiglie grandi e piccole, in vetro e PET. "Da qualche tempo, la bottiglia di vetro sta vivendo un vero rinascimento con il nostro ghiaccio in rilievo tutto intorno", spiega Lederle. Romina Mineralbrunnen investe quindi continuamente nel suo riempimento di bottiglie di vetro e produce secondo gli standard più moderni, sia tecnicamente che ecologicamente. Nel 2020, Romina ha iniziato con la ristrutturazione dell'impianto di vetro. In diverse fasi di costruzione, sono stati messi in funzione la tecnologia di trasporto, l'imballatrice e la disimballatrice, il lavacasse, il nuovo spingivetro e un sistema di pallettizzazione completamente nuovo con doppio caricatore e scaricatore. Questo nuovo stabilimento completo è da allora impegnato nel confezionamento dell'acqua minerale. Romina Mineralbrunnen ha scelto BEYER Maschinenbau come partner per il progetto. L'esperta azienda di ingegneria meccanica di Roßwein, in Sassonia, è specializzata nella progettazione, sviluppo e costruzione di efficienti sistemi di trasporto e tecnologia di imballaggio per l'industria alimentare e delle bevande: Con una gamma di produzione altamente verticale, l'azienda a conduzione familiare, giunta alla quarta generazione, offre un servizio a tutto tondo. Dalla singola macchina per l'imballaggio al sistema completo con tecnologia di trasporto per contenitori, pacchi e pallet. Questi sistemi sono spesso completati da macchine per lo smistamento e il controllo dei contenitori e delle confezioni. BEYER Maschinenbau offre anche un servizio completo per gli impianti con circa 50 tecnici esperti. "Quando abbiamo iniziato a fare affari con Romina Mineralbrunnen all'inizio del 2020, qui c'erano ancora una fabbrica di vetro e una di PET una accanto all'altra", riferisce Till Beyer, CEO e proprietario di BEYER Maschinenbau. Nel maggio dello scorso anno, l'impianto PET si è trasferito in un'altra parte dell'edificio sul lato opposto della strada. Poi l'espansione potrebbe iniziare: In primo luogo, è stato rinnovato il nuovo sistema di pallettizzazione e depallettizzazione con la tecnologia completa del trasportatore di pallet. Questo è stato seguito dalla macchina per il disimballaggio e l'imballaggio e dall'intero sistema di trasporto delle casse. Poi sono arrivate le lavatrici di casse e tutta la tecnologia di trasporto delle bottiglie fino alla lavabottiglie. Infine, è stato installato un nuovo spintore di vetro. Nel frattempo, Romina ha modernizzato la tecnologia di costruzione e la pavimentazione, portandola ad un nuovo standard industriale. "La grande sfida qui è stata quella di coordinare e completare l'intera conversione con solo brevi interruzioni della produzione in poco meno di un anno", spiega Beyer.

Niente funziona senza sensori
Nei momenti di punta, fino a 45.000 bottiglie di vetro all'ora vengono trasportate attraverso il sistema a Romina Mineralbrunnen, scaricate, disimballate, pulite, riempite, reimballate in contenitori e infine ricaricate su un nuovo pallet, dove vengono fissate e trasportate via al magazzino. L'alta disponibilità del sistema è la cosa più importante. Senza di essa, tali prestazioni di punta non sarebbero mai raggiungibili. "Al giorno d'oggi, nulla funziona nella tecnologia di trasporto e imballaggio senza sensori affidabili", sa Beyer. Ecco perché da anni si affida allo stesso partner esperto per la tecnologia dei sensori ottici: l'esperto di sensori Leuze di Owen/Teck, nel sud della Germania - a pochi chilometri da Romina Mineralbrunnen. "Noi - i Sensor People - abbiamo molti anni di esperienza e un profondo know-how applicativo nell'industria dell'imballaggio e delle bevande. Insieme ai nostri clienti sviluppiamo soluzioni di sensori efficienti, che si adattano precisamente alle esigenze di questo settore e che fanno sì che i nostri clienti abbiano sempre successo in un settore in continua evoluzione", afferma Andreas Eberle, Local Industry Manager Packaging di Leuze. L'esperto di sensori ha una soluzione precisa pronta per quasi tutte le applicazioni nell'industria delle bevande: per esempio, per il trasporto di pallet, pacchi e contenitori. E Leuze offre sempre anche sensori adatti alle applicazioni nelle singole macchine.

Trasporto affidabile di pacchi e container
Un sensore Leuze particolarmente adatto all'impiego nell'industria delle bevande è la fotocellula a riflessione del tipo "PRK", che funziona con il principio della riflessione. "Anche i materiali trasparenti o altamente riflettenti come le bottiglie di vetro o le casse di plastica con decorazioni lucide e multicolori come le casse EiszeitQuell di Romina possono essere rilevate perfettamente e in modo affidabile da questi sensori", dice Eberle. I sensori a riflessione sono disponibili in diverse serie, dimensioni e classi di prestazioni. Il principio del sensore offre diverse funzionalità: Durante il trasporto di pacchi, rileva le singole scatole. Per esempio, se vengono trasportati correttamente o se si bloccano da qualche parte nel tratto di trasporto. Oppure rileva le sporgenze se le casse sono troppo lunghe o troppo alte. Se la PRK è usata nelle macchine stesse, è principalmente usata per il rilevamento del prodotto. Ai tavoli di deposito, controlla le distanze ed evita le collisioni durante l'impilamento dei pallet.

Flusso di materiale sicuro con protezione di accesso
Le barriere fotoelettriche controllano l'inizio e la fine di un pallet. Quando la merce vuota viene messa sulla linea di trasporto e durante il ricarico finale degli europallet con le scatole appena riempite. A condizione che gli europallet siano stati rilevati in perfetto stato durante il trasporto da un dispositivo di controllo ottico e meccanico. Controllano anche il loro arresto in una certa posizione o se un pallet è stato trasportato del tutto. In questo settore, sono necessari ulteriori sensori di sicurezza per garantire la sicurezza dell'uomo e della macchina. Per esempio, durante i processi di carico e scarico sui e dai pallet. In questo caso, vengono spesso utilizzati più dispositivi di sicurezza a fascio di luce nella colonna dell'apparecchio con funzione di muting integrata. Ma anche barriere fotoelettriche di sicurezza con la tecnologia brevettata Leuze Smart Process Gating SPG. Utilizzando le barriere fotoelettriche di sicurezza nella versione con SPG, si può fare a meno di ulteriori sensori di muting ad emissione di segnale. Questo risparmia molto spazio ed è un grande vantaggio quando lo spazio è limitato.

Flusso di materiale completamente automatizzato: affidabile e sicuro
Il cliente finale Romina Mineralbrunnen, il costruttore di macchine BEYER Maschinenbau e l'esperto di sensori Leuze guardano con soddisfazione al loro progetto comune. E sono tutti d'accordo: per coprire l'alta domanda di acqua minerale, soprattutto nei mesi estivi, i sistemi che funzionano in modo affidabile e un servizio clienti veloce sono i requisiti fondamentali. La moderna tecnologia di trasporto e la linea del vetro completamente nuova della BEYER Maschinenbau assicurano un'efficienza ancora maggiore e una produzione di bottiglie di vetro fino a 45.000 bottiglie all'ora. E la tecnologia dei sensori di Leuze, nella città quasi vicina di Owen/Teck, per un flusso di materiale completamente automatizzato grazie ai sensori di rilevamento affidabili. Non solo in modo preciso, ma anche sicuro.


Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia
Nell'estrazione della sua acqua minerale, Romina Mineralbrunnen presta particolare attenzione alla gestione attenta e sostenibile delle sorgenti.


Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia
Vista della tecnologia di pallettizzazione del nuovo stabilimento del vetro.


Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia
I sensori affidabili sono molto importanti per un'impiantistica efficiente.


Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia
Serie 3C nella tecnologia dei nastro trasportatori.


Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia
PRK 18B nella tecnologia di trasporto dei container.


Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia
Le barriere fotoelettriche di sicurezza Leuze MLC 530 SPG garantiscono la sicurezza dell'uomo e della macchina nell'area di carico e scarico dei pallet.


Un vero pezzo di era glaciale dalla bottiglia
Soddisfatti del risultato del loro progetto comune. Da sinistra: Till Beyer (BEYER Maschinenbau), Stefan Lederle (Romina), Andreas Eberle (Leuze).


  Richiedi maggiori informazioni…

LinkedIn
Pinterest

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP