Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP

www.foodpackautomation.it
BOBST News

BOBST: MASSIMA QUALITÀ E PRODUTTIVITÀ NELLA STAMPA A CALDO

NOVAFOIL 106 si inserisce perfettamente nel processo produttivo di Schwarzach. Con la NOVAFOIL 106 produciamo, in grandi tirature, imballaggi con ampie superfici da nobilitare. Il risultato è un'impressionante qualità di nobilitazione con una produttività molto elevata.

BOBST: MASSIMA QUALITÀ E PRODUTTIVITÀ NELLA STAMPA A CALDO

La tipografia offset Schwarzach è nota in tutta Europa come produttore di imballaggi di fascia alta più raffinati e ricercati destinati, tra le altre cose, a cioccolato e prodotti cosmetici di alta qualità. Questo l'ha resa il candidato perfetto per il beta test della nuova stampatrice a caldo NOVAFOIL 106 di BOBST.

“Con la NOVAFOIL 106 produciamo, in grandi tirature, imballaggi con ampie superfici da nobilitare. Il risultato è un'impressionante qualità di nobilitazione con una produttività molto elevata”, afferma l'amministratore delegato Johannes Knapp per riassumere l’esperienza di Schwarzach GmbH con la nuova stampatrice a caldo di BOBST.

Dal suo punto di vista, la platina di nuova concezione rappresenta il punto forte della macchina, dal momento che consente a BOBST di aumentare ancora una volta i tempi di contatto tra i cliché con il film e i fogli. L'elevata qualità delle nobilitazioni è supportata al meglio anche dalla temperatura uniforme e dalla maggiore pressione che raggiunge le 300 tonnellate. Una soluzione perfetta per nobilitazioni più filigranate e per la stampa in rilievo su grandi superfici.

Movimento del foglio estremamente stabile
“Sfruttando l'innovativa tecnologia di NOVAFOIL 106 nella stampa a caldo, speravamo di poter ottenere una produzione oraria più elevata. Ed è andata proprio così! A seconda della complessità della nobilitazione, la stampatrice raggiunge facilmente velocità fino a 8.000 fogli all'ora per le lunghe tirature”, sottolinea Knapp, specificando un valore concreto per la produttività della nuova stampatrice.

I fogli vengono trasportati nella macchina con assoluta stabilità a ogni velocità. Per rendere tutto questo possibile, BOBST ha adattato il sistema di avanzamento della barra di pinza di NOVAFOIL 106 per garantire un movimento del foglio straordinariamente fluido con una decelerazione ottimale. A ciò si aggiunge il mettifoglio di ultima generazione, che garantisce uniformità e il massimo livello di precisione di registro durante l'alimentazione dei fogli.
Indipendentemente dal fatto che si tratti di goffratura, debossing o stampa a caldo, il trasporto stabile dei fogli rientra tra i fattori chiave per una qualità e produttività priva di difetti.

Significativo risparmio di film grazie a Cross-foil
NOVAFOIL 106 è la prima stampatrice a caldo BOBST che può essere utilizzata per rifinire l'imballaggio sia nel senso di marcia che trasversalmente. La configurazione della macchina include fino a otto bobine per la stampa a caldo in direzione di marcia e quattro trasversalmente rispetto alla direzione di marcia. Ciò consente la produzione di imballaggi altamente raffinati dai design sofisticati in un'unica macchina. Il modello NOVAFOIL 106 presso Schwarzach è equipaggiato proprio con questa configurazione.

Knapp prosegue: “Grazie alla nuova stampatrice a caldo, possiamo eseguire diversi colori in senso di marcia e trasversalmente. Inoltre, gli otto portabobina nella direzione di marcia offrono opzioni flessibili per ottimizzare l'avanzamento del film. Con determinate commesse, la stampa a caldo trasversale aiuta a ottimizzare ulteriormente l'avanzamento del film, riducendone il consumo. A seconda della commessa, risparmiamo dal 30 al 40% circa rispetto al precedente consumo di film”. Questo non è un vantaggio solo in termini economici, ma anche in termini di sostenibilità dell'imballaggio e del processo.

Schwarzach ottiene questi risparmi anche grazie all’utilizzo del sistema OACS (Optimal Advance Computer System) per il calcolo automatico dell'avanzamento ottimale del film. BOBST offre questo sistema come optional per NOVAFOIL 106. “I calcoli sono impeccabili. Finora non abbiamo avuto alcuna lamentela in merito a un'applicazione eccessiva o insufficiente di film”, osserva Knapp.

Grazie all'elevata velocità di produzione è possibile lavorare più fogli a parità di consumo energetico. “Con 1.000 fogli, questa macchina consuma circa il 20% in meno di elettricità, supportando anche la nostra strategia di sostenibilità”, spiega Knapp.


BOBST: MASSIMA QUALITÀ E PRODUTTIVITÀ NELLA STAMPA A CALDO

Ergonomia e facilità d'uso
Un sistema di sollevamento appositamente sviluppato per bobine pesanti facilita il lavoro degli operatori, evitando loro di sollevare le bobine nella macchina. Unito all'alto grado di automazione di NOVAFOIL 106, come il cambio semiautomatico della bobina, si raggiungono tempi di preparazione molto brevi e quindi rapidi cambi di produzione.

Agli operatori piace lavorare con questa nuova macchina. L'interfaccia uomo-macchina HMI SPHERE consente una navigazione comoda e intuitiva attraverso le varie funzionalità. La macchina si regola automaticamente in caso di ordini ripetuti. In generale, la sua ergonomia consente un facile accesso a tutte le funzioni e impostazioni, inclusa l'area di stampa. Per il controllo qualità, gli operatori possono rimuovere facilmente e in sicurezza i campioni dalla macchina senza doverla fermare.

Flessibilità unica
Nella sua sala riunioni, Schwarzach espone una gamma di imballaggi particolarmente eleganti prodotti per i suoi esigenti clienti. La maggior parte è stata rifinita utilizzando la stampa a caldo, alcuni sono stati anche sottoposti a prelaminatura, goffratura cieca, martellatura e taglio laser. L'azienda nobilita una quantità relativamente grande di imballaggi con due film, alcuni con tre film diversi.

Knapp prosegue: “Naturalmente, da un punto di vista economico, abbiamo bisogno anche di grandi tirature e, per questo, ci serve una tecnologia che ci permetta proprio di ottenere la massima qualità ed efficienza. Anche sotto questo aspetto, NOVAFOIL 106 si inserisce perfettamente nel nostro processo”. Lo stesso vale per il formato del foglio di 1.060 x 760 mm, che il produttore di imballaggi utilizza anche per la stampa e la fustellatura.Di norma, la NOVAFOIL 106 è dedicata alla lavorazione di cartone teso in grammature da 300 a 400 g/m2, compreso il cartone riciclato.

“La tecnologia più recente di NOVAFOIL 106 ci consente di produrre gli ordini dei nostri clienti a prezzi competitivi”, continua Knapp spiegando l'investimento da un'altra prospettiva. Il fatto che la nuova stampatrice a caldo lavori solitamente su due o tre turni spiega quanto necessario fosse questo investimento per l'azienda.

“Collegheremo una delle macchine BOBST a BOBST Connect per esplorare le ulteriori possibilità offerte da questa piattaforma basata su cloud in termini di ulteriore ottimizzazione dei nostri processi”, afferma Knapp pensando alle prossime mosse. Grazie a una visione industriale basata sui temi della digitalizzazione, dell'automazione, del networking e della sostenibilità, BOBST ha mostrato ancora una volta di essere orientata al futuro.

www.bobst.com

Unisciti agli oltre 15.000 follower di IMP